BLEFAROPLASTICA

La blefaroplastica è l'intervento chirurgico che corregge gli inestetismi delle palpebre superiori e inferiori. Tali difetti possono essere rughe, eccessi di pelle e cute cadente, ptosi, "borse" ecc. che si accentuano con il passare degli anni, ma che a volte sono presenti anche su persone molto giovani, conferendo uno sguardo triste e stanco.

INTERVENTO CHIRURGICO
Consiste nella rimozione della cute in eccesso e dell'eventuale grasso che determina il rigonfiamento della palpebra (borse palpebrali).
L'operazione si esegue di norma in anestesia locale, ambulatorialmente, ed ha una durata di circa 60 minuti (per la blefaroplastica completa). In alcuni pazienti può essere necessario ricorrere ad una sedazione.
Le incisioni per palpebre superiori vengono eseguite una plica naturale della pelle in modo che risulti totalmente invisibile. La blefaroplastica inferiore può essere eseguita per via transcongiuntivale, senza incidere la pelle, oppure con incisione lungo il bordo ciliare qualora sia necessario asportare o "stirare" la cute.

POST OPERATORIO
Durante le prime ore dopo l’intervento le palpebre si gonfiano e manifestano delle ecchimosi che si risolvono nell'arco di 5-10 giorni.
I punti vengono rimossi dopo 4-6 giorni, da questo momento è possibile ricominciare a truccarsi.
Le incisioni cutanee devono essere protette dalla luce solare diretta con uno schermo solare o un occhiale scuro per circa due mesi.
E’ possibile una normale ripresa della vita di relazione, senza segni visibili, dopo 5-10 giorni.

RISULTATI
Il risultato lo si apprezza dopo 7-10 giorni, anche se è definitivo dopo alcune settimane.
Il chirurgo deve valutare in modo particolarmente attento l’entità di pelle da asportare e le linee di incisione che devono essere perfettamente nascoste.

2008 © www.chirurgia-estetica.it - - login